mercoledì 24 febbraio 2016

Conti in tasca a DEADPOOL. Quanto sono stati pagati RYAN REYNOLDS e TIM MILLER

Il The Hollywood Reporter ha fatto due conti in tasca al film Deadpool ed è emerso che attori e regista sono stati pagati davvero poco!

E' cosa risaputa che Deadpool sia considerato un film a basso budget (in fin dei conti è costato solo 58 milioni di dollari!), di conseguenza il cachet di attori e troupe non poteva essere particolarmente alto. Le fonti del Reporter dicono che il compenso di Ryan Reynolds (Wade Wilson/Deadpool) si è aggirato intorno ai 2 milioni di dollari, mentre quello del regista Tim Miller è stato di soli 250.000 dollari.
Ma ora che gli incassi mondiali del film hanno superato i 500 milioni, di sicuro Reynolds e Miller percepiranno delle cospicue percentuali sull'incasso, raggiungendo, presumibilmente un compenso più ricco. Le prime stime ipotizzano una somma di 10 milioni di dollari nel portafoglio di Reynolds.

Cosa riserva il futuro per Deadpool? Ora che la 20th Century Fox ha dato il via libera alla realizzazione del seguito del film, sarà di sicuro rinegoziato il cachet di attori e regista. E sebbene la Fox abbia dichiarato di voler rimanere nel solco della produzione a basso budget, non potrà che riconoscere un cospicuo aumento ai due (e non solo a loro) artefici del successo del primo film.
Si sa che Reynolds è praticamente già stato ingaggiato e che il suo agente stia, in questi giorni, rinegoziando il contratto; ma Tim Miller è ancora in forse. Il regista ha un accordo di massima con gli studios per una seconda produzione (non necessariamente legata a Deadpool) con una retibuzione pari a 500.000 dollari, ma ora potrebbe voler rivedere quella cifra al rialzo!

LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE