lunedì 7 marzo 2016

Il figlio di GENE RODDENBERRY nominato produttore esecutivo della nuova serie di STAR TREK

Continua l'arricchimento dell'incredibile staff creativo e produttivo della nuova serie televisiva dedicata a Star Trek al debutto a gennaio 2017.

E' stata annunciata il 3 marzo la nomina a produttore esecutivo della serie di Trevor Roth e Eugene "Rod" Roddenberry. Quest'ultimo è niente poppò di meno che il figlio del creatore della saga di Star Trek, Gene Roddenberry, nonché il presidente della Roddenberry Entertainment, l'azienda di famiglia che amministra e tutela l'eredità creativa dello stesso Gene.

Bryan Fuller, showrunner della nuova serie, ha così commentato la notizia:
"Gene Roddenberry, il Grande Uccello della Galassia, ha lasciato un nido ben fornito per tutti coloro che amano Star Trek. Ed è assolutamente appropriato che Rod Roddenberry, con la Roddenberry Entertainment, si unisca alla nostra nuova avventura Trek per garantire che l’eredità di suo padre di speranza per il futuro e di infinite diversità in infinite combinazioni scorra nelle nostre storie, come Gene avrebbe voluto."
Rod Roddenberry ha così risposto:
"Dilemmi morali, problematiche umane, personaggi complessi e un genuino senso di ottimismo: queste sono le pietre miliari di Star Trek e sono ciò che ha reso questo showc osì amato e influente negli ultimi 50 anni. Anche se mi sono sempre sentito molto piccolo in confronto alle legioni di fan che sono i veri guardiani dell'eredità di mio padre, è un vero onore potersi unire a un team di persone così incredibilmente capaci il cui obiettivo è sostenere i principi di Star Trek proponendoli al pubblico di una nuova era su una piattaforma di distribuzione così contemporanea."
La nuova serie verrà lanciata negli Stati Uniti con una speciale anteprima dell'episodio pilota sul canale televisivo CBS, agli inizi del 2017. Successivamente tutti gli episodi saranno distribuiti sulla piattaforma web CBS All Access.
Negli altri paesi la serie verrà distribuita tramite canali televisivi e piattaforme web. E' notizia di questi giorni che il 60% del costo di produzione della serie sia già stato ammortizzato con la vendita dei diritti di trasmissione al difuori degli States.

LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE