giovedì 14 aprile 2016

BLACK BUTTERFLY, thriller psicologico con ANTONIO BANDERAS e JONATHAN RHYS-MEYERS, iniziano le riprese a ROMA il 18 aprile

Nuova produzione italiana per Antonio Banderas (C'era una volta in Messico, I Mercenari 3) e Jonathan Rhys-Meyers (Mission Impossible III, The Tudors), protagonisti del thriller psicologico Black Butterfly, diretto da Brian Goodman (Quello che non ti uccide).

Il film, le cui riprese inizieranno il 18 aprile, per cinque settimane, a Roma e nei suoi dintorni, è basato sul film francese per la TV Papillon Noir, scritto da Hervé Korian. Justin Stanley (Stigmate) e Marc Frydman ne hanno riscritto la sceneggiatura per l’adattamento cinematografico. In questo teso thriller psicologico, Paul (Banderas), uno scrittore in decadenza, incontra un vagabondo, Jack (Rhys-Meyers), e gli offre un posto dove stare. È a questo punto che Jack prende praticamente in ostaggio Paul, costringendolo a scrivere, portando il loro rapporto ad un livello tale da iniziare a scardinare porte segrete e inquietanti scheletri nell’armadio.

Silvio Muraglia, co-produttore della pellicola assieme ad AMBI Group ha così descritto il film:
"Black Butterfly è un giro sulle montagne russe della suspense, colpi di scena creati da una scrittura superba, una raffinata recitazione e un eccellente lavoro sui personaggi. L’intensità di Antonio Banderas insieme alla sua versatilità e la profondità di Jonathan Rhys-Meyers sono la chiave essenziale per dare vita a questo film".

LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE