martedì 26 aprile 2016

PICCOLI BRIVIDI, la Sony è già al lavoro sul sequel

In Italia il film Piccoli Brividi è passato un po' in sordina, e anche nel resto del mondo non si può dire che la pellicola abbia fatto impennare il botteghino, ma con un incasso globale di quasi 160 milioni di dollari a fronte di una spesa di 58 milioni, l'adattamento cinematografico dei libri per ragazzi di R.L. Stine può tranquillamente essere definito come un successo per la Sony.

In effetti il mercato cinematografico non è fatto di soli blockbuster, un sacco di film minori aiutano a riempire le sale e le tasche delle case di produzione. Proprio per questo un film come Piccoli Brividi  è riuscito ad assicurarsi un sequel nei piani a lungo termine della major.

La Sony ha già concluso gli accordi con la coppia di produttori Deborah Forte e Neal H. Moritz , che troneranno per il secondo capitolo. Il regista Rob Letterman e lo sceneggiatore Darren Lemke sono ancora in trattative e nulla si sa del protagonista principale Jack Black, ma è ovvio che fare un sequel senza di lui avrebbe davvero poco senso.


LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE