domenica 10 aprile 2016

I moti del 1969 che cambiarono la storia dei diritti gay nel mondo arrivano al cinema con STONEWALL, film diretto da ROLAND EMMERICH

Arriverà nelle nostre sale cinematografiche dal 5 maggio Stonewall, pellicola diretta dal regista Roland Emmerich incentrata sui moti che nel giugno del 1969 a New York diedero il via al movimento per i diritti degli omosessuali.

E' lo stesso Emmerich a spiegare l'importanza di quel preciso momento:
"Fu la prima volta in cui i gay dissero basta. Non lo fecero attraverso pamphlet o incontri; presero invece delle bottiglie di birra e le tirarono ai poliziotti. Sono convinto del fatto che i cambiamenti politici di maggiore rilevanza comportino sempre degli atti di violenza; sono fatti collegati. Se guardiamo ai movimenti per i diritti civili, a Selma e ad altri eventi di questo genere, è sempre la stessa storia. La società cambia solamente se qualcuno usa violenza. Stonewall è stata la prima volta in cui i gay si opposero, e lo fecero alla loro maniera. Una cosa che mi colpì molto quando la lessi è che quando la polizia si schierò in tenuta antisommossa, questi ragazzi formarono uno schieramento di fronte a quello dei poliziotti e cantarono una canzone sconcia. Per me quella fu una ribellione gay."
Ecco di seguito il trailer italiano.




Questa la sinossi ufficiale:
Danny Winters, interpretato da Jeremy Irvine, è un giovane ragazzo originario di una piccola cittadina dell’Indiana: la sua vita viene sconvolta non appena rivela alla famiglia e alla comunità la sua omosessualità; è costretto a scappare dal suo Paese alla volta di New York, dove, senza alloggio e senza soldi, viene accolto dai giovani ragazzi di strada che gravitano intorno allo Stonewall Inn, storico locale nel Village. Catapultato in una nuova realtà, Danny troverà una seconda famiglia e vivrà in prima persona la discriminazione e i soprusi da parte della polizia esercitati sulla comunità gay, fino a che la sopportazione e la rabbia dei giovani esploderà nei moti di Stonewall. Dal simbolico lancio di un mattone, il 28 giugno del 1969 tantissimi giovani gay, lesbiche, drag queen e transessuali scriveranno la storia dei diritti civili, dando vita al movimento per l’uguaglianza che si diffonderà in tutto il mondo e che, ancora oggi, continua a lottare contro le discriminazioni di genere.


Nel cast figurano Jeremy Irvine, Jonny Beauchamp, Joey King, Caleb Landry Jones e Jonathan Rhys Meyers e Otoja Abit.

Subito prima di arrivare nei cinema di tutta Italia, Stonewall verrà proiettato in anteprima nazionale, alla 31a edizione del TGLFF - Torino Gay & Lesbian Film Festival, mercoledì 4 maggio presso il Multisala Cinema Massimo del Museo Nazionale del Cinema.

LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE