mercoledì 20 aprile 2016

TRE CUORI IN AFFITTO, la sit-com anni '80 potrebbe avere un remake cinematografico

Se avete... "una certa età"
ricorderete sicuramente la sit-com dei primi anni '80 intitolata Tre cuori in affitto.

La sit-com vedeva un giovane apprendista chef andare a vivere con due ragazze, una bionda e una mora, in un appartamento. Per poter essere accettato dai padroni di casa il ragazzo doveva però fingersi omosessuale, dando così vita a una serie infinita di gag. A interpretare questo trio erano John Ritter, Joyce DeWitt e Suzanne Somers (poi sostituita coll'avanzare delle stagioni televisive). Accanto a loro calcavano la scena tutta una serie di personaggi comprimari, come i maturi proprietari di casa, l'amico sciupafemmine e vari parenti.

La serie, diventata un vero e proprio cult, è ora al centro delle attenzioni della New Line Cinema, che sta trattando per entrare in possesso dei diritti di trasposizione cinematografica. L'intento, ovviamente, sarebbe quello di realizzare un remake per il grande schermo. A scrivere la sceneggiatura sarebbero stati opzionati Abby Kohn e Marc Silverstein già autori del film Single ma non troppo. Le prime indiscrezioni indicano che l'intenzione del duo di autori sarebbe quello di mantenere l'ambientazione del film negli stessi anni della sit-com, quindi negli ultimi anni '70.

Di seguito, giusto per rinfrescare la memoria, la sigla della versione italiana della sit-com, trasmessa tra il 1984 e il 1988 dalle reti Fininvest.


LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE