venerdì 20 maggio 2016

La nuova serie di STAR TREK ha un sito tutto suo, i primi gadget e una petizione per scegliere il nuovo Capitano

A meno di un giorno dal lancio del primo teaser trailer della nuova serie di Star Trek (lo trovate qui), la macchina promozionale della CBS si è messa in moto facendo i primi importanti passi in rete.

A questo indirizzo http://www.cbs.com/shows/star-trek-2017/ è apparso il sito ufficiale della nuova serie televisiva, corredato da nuova grafica. Al momento, a parte il trailer, uno sfondo animato e il modulo di iscrizione alla newsletter, non propone molto. Ma di sicuro ospiterà un sacco di immagini, trailer e news non appena saranno disponibili.


Intanto, sul sito ufficiale di Star Trek sono apparsi i primi gadget dedicati alla nuova serie. Al momento si tratta solo di tazze e magliette che sfoggiano il nuovo logo (potete vedere tutto qui), ma l'utilizzo immediato, nel mechandise e nella pagina ufficiale, della nuova grafica lascia supporre che titolo e logo della nuova serie non siano tanto provvisori come si supponeva inizialmente.


Infine, forti del fatto che nessun membro del cast sia stato ancora rivelato, molti fan hanno dato vita a un mail bombing per sollecitare la CBS a scegliere Nathan Fillion come nuovo Capitano nella nuova serie.
Fillion, smessi i panni dello scrittore Castle nella serie televisiva omonima appena terminata, sembrerebbe libero da impegni e di sicuro, visto i dichiarati trascorsi da fan di fantascienza e in particolar modo di Star Trek, sarebbe per molti la scelta perfetta, capace di attirare pubblico nuovo e soddisfare i fan già consolidati.


Tuttavia l'ipotesi che Fillion possa essere ingaggiato sembra impossibile per vari motivi. L'attore, reduce dai successi della serie Castle, dovrebbe chiedere compensi molto alti, di sicuro non abbordabili per una serie destinata al mercato delle piattaforme digitali. Inoltre sembrerebbe che Fillion sia già sotto contratto con Disney per un suo ingresso nell'Universo Cinematografico dei supereroi Marvel (qui i primi indizi della sua presenza nel film Guardiani della Galassia Vol. 2) e... onestamente, di questi tempi un contratto con la Disney, il colosso cinematografico transmediale più potente al mondo, è qualcosa da tenersi stretto.

LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE