mercoledì 11 maggio 2016

LA SPOSA BAMBINA, film di denuncia sui matrimoni forzati in Yemen

Sarà nelle sale dal 12 maggio il film La sposa bambina - Mi chiamo Nojoom ho 10 anni e voglio il divorzio, diretto da Khadija Al-Salami, prima donna yemenita a diventare regista e produttrice.

Dopo tutta una serie di riconoscimenti internazionali tra cui il Premio come Miglior Film al Festival International du Film de Dubai 2014 e l’entusiasmo con cui è stato accolto al Festival dei diritti umani di Milano appena concluso, La sposa bambina arriva in Italia, primo paese nel mondo a distribuirlo.

La pellicola, che ha ottenuto l’appoggio di Amnesty International Italia, punta il dito sulla crudele pratica del matrimonio tra bambine e uomini adulti attraverso la storia di Nojoom, una bambina yemenita che riesce a fuggire dal suo sposo aguzzino, ottenendo il divorzio all’età di 10 anni. Basato su una storia vera, raccontata nel libro I am Nojood, age 10 and divorced di Nojoud Ali e della giornalista Delphine Minoui, il film è fortemente autobiografico poiché ripercorre il vissuto della stessa regista.

La sposa bambina è il secondo film realizzato dal cinema yemenita, dopo al documentario del 1971 diretto da Pierpaolo Pasolini, Le Mura di Sana’a.

Ecco di seguito il trailer italiano.



LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE