martedì 5 luglio 2016

DAVID BOWIE IS, torna al cinema l'affascinante documentario sulla vita artistica del DUCA BIANCO

Per celebrare genio e talento di uno degli artisti più amati e sfuggenti di tutti i tempi, dall’11 al 17 luglio arriva Omaggio a David Bowie, una settimana di iniziative ed eventi dedicati a Bowie che permetterà a tutti i fan italiani di ritrovarsi per rendere il proprio tributo al Duca Bianco.

Eccentrico, provocatore, infaticabile esploratore di nuove frontiere, Bowie è stato un artista totale e ha ridefinito i confini della performance musicale e stravolto la forma della canzone. Spentosi il 10 gennaio 2016, in 50 anni di carriera ha abbattuto barriere e rivoluzionato la storia della musica, della moda, dell’arte, trasformando se stesso e le sue mille incarnazioni in altrettante icone dell’immaginario collettivo e della cultura di massa.

Si parte con il ritorno al cinema dall’11 al 13 luglio (trovate l'elenco delle sale su www.nexodigital.it) di David Bowie is, il documentario sulla mostra evento del Victoria & Albert Museum che si può definire una vera e propria "Bowie Experience", un viaggio nel tempo e nello spazio, fra trasformazioni e personaggi, eccentrici costumi di scena e una colonna sonora di canzoni leggendarie: 300 pezzi che includono filmati, fotografie, manoscritti e lettere, storyboard per i video, bozzetti di costumi e scenografie.


Si prosegue poi il 14 luglio, quando la mostra David Bowie is inaugurerà al MAMbo di Bologna la sua unica tappa italiana e l'ultima tappa europea (visitabile fino al 13 novembre).

Intanto sui social prende il via l’iniziativa #OmaggioABowie che invita tutti i fan del Duca Bianco a raccontare il proprio legame con l’artista attraverso un’immagine o un testo di omaggio. I pensieri più originali saranno pubblicati e condivisi sulle pagine social ufficiali dell’evento.

La mostra è divisa in tre parti: la prima introduce il pubblico ai primi anni di vita e della carriera di David Bowie nella Londra del 1960, risalendo man mano fino al punto di svolta del singolo Space Oddity nel 1966. La seconda parte accompagna il visitatore all’interno del processo creativo di David Bowie e rivela le differenti fonti d’ispirazione che hanno dato forma alla sua musica e allo stile delle sue performance. La terza immerge il pubblico nello spettacolare mondo dei grandi concerti live di Bowie. In quest’ultima sezione, le presentazioni audio e video di grandi dimensioni sono accoppiate all’esposizione di diversi costumi di scena e materiali originali dell’artista.

Di seguito il trailer del documentario David Bowie is e una clip in anteprima.





Per tutte le informazioni relative alle possibilità di visita, convenzioni, acquisto biglietti e alle attività collaterali alla mostra visitate il sito ufficiale: www.davidbowieis.it.

LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE