lunedì 26 settembre 2016

Sarà FUOCOAMMARE a rappresentare l'Italia nella corsa agli OSCAR

Fuocoammare, il documentario di Gianfranco Rosi, già vincitore dell’Orso d’Oro al Festival di Berlino, è il film italiano in corsa per la nomination all’Oscar come Miglior Film Straniero.

La commissione italiana di scelta, tra cui spiccano Paolo Sorrentino e Sandro Veronesi, ha scelto il dramma dei migranti per rappresentare l'Italia. Il documentario, girato interamente a Lampedusa, racconta l'isola tra momenti di emergenza e normalità. Punto di arrivo di migliaia di migranti in fuga dove due mondi entrano in conflitto.


Proprio Paolo Sorrentino si è espresso severamente nei confronti della scelta che, evidentemente, non l'ha soddisfatto a pieno:
"Fuocoammare è un bellissimo film, ma non andava candidato all’Oscar nella categoria dei documentari. Questa scelta è un inutile masochistico depotenziamento del cinema italiano che quest’anno poteva portare agli Oscar due film: un film di finzione che secondo me avrebbe avuto molte chance è Indivisibili di Edoardo De Angelis, mentre Fuocoammare può concorrere e vincere nella categoria dei documentari."
In lizza per essere candidati alla nomination c'erano anche:
  • Gli ultimi saranno ultimi di Massimiliano Bruno
  • Indivisibili di Edoardo De Angelis
  • Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti
  • Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese
  • Pericle il nero di Stefano Mordini
  • Suburra di Stefano Sollima.
Le candidature agli Oscar verranno annunciate il 24 gennaio 2017.
La cerimonia degli Oscar si terrà a Los Angeles domenica 26 febbraio.

LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE