lunedì 2 gennaio 2017

CARRIE FISHER, la DISNEY otterrà 50 milioni di dollari in seguito alla morte dell'attrice

E' ormai stato confermato da più testate giornalistiche che la Disney incasserà fino a 50 milioni di dollari in seguito ala morte di Carrie Fisher.

La casa di produzione aveva infatti stipulato una cospicua polizza assicurativa a tutela dell'ingaggio dell'attrice.
Secondo la polizza  era previsto un risarcimento in caso la Fisher non avesse completato il suo impegno nei tre nuovi film della saga di Star Wars.

Anche se le sue riprese per Episodio VIII sono state completate (film nel quale recita una parte più ampia rispetto a Il Risveglio della Forza), rimane un'incognita come verrà affrontata la sua presenza in Episodio IX, dove avrebbe dovuto ugualmente comparire.

Va specificato che la famiglia dell'attrice non è in nessun modo implicata nell'eventuale risarcimento, e nulla deve alla Disney per la prematura scomparsa di Carrie Fisher.
La prassi di assicurare gli attori è abbastanza comune a Hollywood, specialmente da quanto l'industria cinematografica ragiona su film realizzati in serie. Di sicuro l'indennizzo previsto per la Disney è il più alto mai richiesto per la scomparsa di un attore.

LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE