lunedì 23 gennaio 2017

LOGAN, il regista JAMES MANGOLD corregge HUGH JACKMAN: il film non sarà in una realtà alternativa

Il regista di Logan, James Mangold, corregge il tiro di quanto dichiarato recentemente da Hugh Jackman e precisa che il film non sarà ambientato in una diversa realtà rispetto agli altri film degli X-Men.

James Mangold ha risposto su Twitter a un fan che chiedeva chiarimenti e ha così specificato:
Non penso che Hugh Jackman l’abbia detto correttamente. La questione è semplice. È ambientato nel 2029, 5 anni dopo quello che si vede in X-Men.

A ragion del vero va detto che Mangold aveva già dichiarato in una intervista con comicbook che il film sarebbe stato ambientato 5 anni dopo gli eventi visti nella scena post-credit di X-Men: Giorni di un futuro passato, non in un altra realtà.

Sempre Mangold, sempre su Twitter, ribadisce il concetto:
Il fatto di essere ambientato dopo ogni altro film [degli X-Men] ci ha dato una certa libertà. Questo è tutto ciò che voleva dire. Tranquillizzatevi.

LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE