lunedì 20 marzo 2017

ROGUE ONE: A STAR WARS STORY, svelato il lieto fine originale del film

Sotto sotto lo sapevamo tutti, il finale di Rogue One: A Star Wars Story doveva essere diverso. Quanti di noi, vedendo la tragica fine di Jyn Erso e Cassian Andor si sono chiesti se le cose sarebbero potute andare diversamente?


Ora arriva la conferma che, originariamente, il film prevedeva un finale decisamente più lieto. A dare voce al dubbio che tutti si erano posti è stato il co-sceneggiatore del film Gary Whitta sulle pagine di Entertainment Weekly.
Queste le sue parole:
"L'istinto ci diceva che loro dovessero morire. [...] Era quello che volevamo sin dall'inizio, ma non eravamo mai andati a fondo con quell'idea perché temevamo che la Disney non ci permettesse di farlo. Pensavamo che la Disney ritenesse che un finale così fosse troppo dark per un film di Star Wars o per il loro marchio."
Per cui nella prima traccia scritta da John Knoll, e poi nella sceneggiatura scritta da Whitta, le cose andavano un po' diversamente.
"Nella versione iniziale con il lieto fine Jyn Erso non era una criminale di strada, bensì un Sergente dell'Alleanza Ribelle. Assieme a Cassian riusciva a trafugare i piani della Morte Nera, ma non c'era una torre di trasmissione da cui inviarli. Jyn e Cassian dovevano scappare sulla spiaggia di Scarif portando i piani con loro. [...] Una nave ribelle arrivava sulla superficie per recuperarli e li portava al rendez-vous con la nave della Principessa Leia. E' lì che avveniva la trasmissione dei dati tra le due navi. Darth Vader, sempre all'inseguimento, li raggiungeva e riusciva a distruggere la loro nave. Mentre la nave di Vader raggiungeva la Tantive IV di Leia, potevamo vedere che tra i resti della nave distrutta emergevano due capsule di salvataggio. I due eroi si erano salvati."
Un finale decisamente aperto, che avrebbe lasciato spazio ad eventuali altre avventure della coppia composta da Jyn e Cassian.

LE NOTIZIE PIU' LETTE DELL'ULTIMO MESE